Scroll to top

Il Tornio a controllo numerico, cos’è e come funziona

Il Tornio a Controllo Numerico (CNC) è un macchinario utilizzato nella lavorazione meccanica per lavorare materiali come metalli, legno e altri materiali compositi. Funziona modificando la forma di un oggetto con la rimozione di piccoli pezzi del materiale. Il CNC è controllato da un computer che invia segnali ad apparecchiature elettriche e meccaniche collegate al tornio.

Il tornio CNC può essere programmato per tagliare e forare parti complesse in modo più preciso rispetto ai metodi tradizionali. Può essere programmato in anticipo per ripetere i processi in modo automatico, in modo da rendere più rapido il ciclo produttivo rispetto ai metodi manuali.

In generale, il tornio CNC è composto da una macchina principale con motore e assi di movimento, un dispositivo controllato dal computer che regola la velocità della macchina principale, una testa portautensile rotante con numerose frese e mandrini e un sistema di controllo numerico. Il sistema CNC riceve istruzioni dal computer su come muovere gli assi della macchina principale e su come regolare la velocità della testa portautensile rotante. Queste istruzioni sono programmate usando un linguaggio specifico per le macchine CNC chiamato G-code.

Le istruzioni possono essere inserite direttamente sul terminale della macchina oppure possono essere caricate da file esterni. Una volta caricati, il G-code viene interpretato dal computer e inviato all’hardware del tornio CNC per attuare le istruzioni fornite dall’utente. Dopodiché, i movimenti necessari vengono effettuati per produrre l’oggetto desiderato.

I vantaggi del CNC rispetto alle tecniche tradizionali sono innumerevoli: maggiore precisione, costanza nella qualità della finitura del prodotto finale, minore consumo di energia ed eliminazione degli errori umani. La programmazione del G-code può essere complessa, ma il tornio CNC fornisce grandi risultati, contribuendo a ridurre i costi di produzione e aumentare la produttività.

Programmazione tornio cnc

La programmazione del tornio CNC è un processo complesso che richiede conoscenze approfondite di meccanica, ingegneria e informatica. Si tratta di un sistema di controllo numerico computerizzato (CNC) che consente a un operatore di programmare il movimento del macchinario e la produzione di parti in metallo, plastica o altri materiali. Il CNC può essere utilizzato su vari tipi di macchine, tra cui torni, frese, centri di lavorazione, punzonatrici e molte altre ancora.

La programmazione CNC è fondamentale per garantire l’efficienza della produzione e la precisione delle parti prodotte. Per questo motivo, è importante capire come funziona questo sistema e come programmare un tornio CNC. 

Per programmare un tornio CNC, è necessario prima creare un disegno della parte desiderata utilizzando un software CAD/CAM. Una volta creato il modello 3D, è possibile usare il software CAD/CAM per generare i codici G necessari per comandare il tornio CNC. Questi codici sono essenzialmente istruzioni che dicono al tornio in quale direzione e a quale velocità deve muoversi per produrre la parte desiderata.

Una volta generati i codici G, devono essere convertiti nel formato necessario per il sistema di controllo del tornio CNC. Questo può essere fatto utilizzando un editor di codici specifico oppure importando i file direttamente nel sistema tramite porta USB o Ethernet. Una volta caricati i codici G sul sistema, le istruzioni verranno elaborate dal controllo numerico e inviate al motore del tornio per comandare i movimenti. 

Una volta caricato il programma sul sistema di controllo CNC del tornio, l’operatore può avviarlo seguendo la procedura appropriata. Di solito questo include impostare le coordinate iniziali del pezzo da lavorare e le varie opzioni di lavorazione necessarie per completare la parte desiderata. Dopodiché basta premere un pulsante per far partire il programma. Se necessario, l’operatore può anche modificare il programma in tempo reale durante la produzione.

La programmazione del tornio CNC può essere complessa da imparare, ma con un po’ di pratica e conoscenze tecniche è possibile ottenere risultati eccellenti. Anche se non si ha una formazione approfondita in informatica o ingegneria, ci sono molte risorse disponibili che possono aiutare chiunque a imparare come programmare un tornio CNC.

Lavorazioni al tornio

Le lavorazioni al tornio sono una parte importante della produzione di molti prodotti. I torni a controllo numerico sono una delle tecnologie più avanzate per questo tipo di produzione, in grado di garantire un’alta precisione, velocità e qualità.

I torni a controllo numerico sono dotati di un sistema computerizzato che comanda le varie parti della macchina. Questo sistema può essere programmato per eseguire operazioni complesse su pezzi di metallo, legno o altri materiali. È possibile impostare la velocità e la profondità necessarie per eseguire diverse lavorazioni come taglio, foratura, fresatura o sbavatura. Un vantaggio principale delle macchine a controllo numerico è l’alta precisione con cui vengono eseguite le lavorazioni.

Il tornio a controllo numerico è usato in molti settori industriali per la produzione di parti meccaniche accurate e precise. Questo tipo di macchina è molto versatile ed è in grado di eseguire moltissime lavorazioni con diversi materiali. Il suo utilizzo consente di ridurre i tempi di produzione ed evitare gli errori umani, garantendo così un risparmio economico significativo.

Il tornio a controllo numerico presenta alcuni altri vantaggi rispetto alle macchine tradizionali: è possibile modificare rapidamente i programmi per adattarsi alle esigenze della produzione e non richiede il costante intervento dell’operatore durante il processo produttivo. Inoltre, i tempi di setup sono molto più brevi rispetto ad altre macchine manualmente gestite; questo consente all’industria di ottimizzare le tempistiche produttive in modo efficiente e senza sprechi.

In conclusione, i torni a controllo numerico sono un eccellente strumento produttivo che consentono all’industria moderna di ottenere risultati precisi e veloci con costi contenuti. Grazie alle sue molteplici funzionalità, questa tecnologia di lavorazione è una delle più versatili ed efficaci sul mercato.

Tipi di tornio

Esistono diverse tipologie di tornio a controllo numerico. Ognuno ha caratteristiche che lo rendono unico, adeguato a determinate esigenze e applicazioni.

Uno dei tipi più comuni di tornio a controllo numerico è il tornio verticale. Questo macchinario è dotato di un’unità di lavorazione verticale, in cui la fresa, la lima o altri utensili vengono montati su un mandrino che ruota sull’asse verticale.

Un altro tipo di tornio a controllo numerico è il tornio orizzontale. Questo macchinario ha un’unità di lavorazione orizzontale, con un mandrino che ruota sull’asse orizzontale. In questo caso, gli utensili vengono installati sulla testa del mandrino principale.

Un terzo tipo di tornio a controllo numerico è il tornio combinato. Questa macchina può essere configurata per funzionare sia come una macchina verticale che come una macchina orizzontale, consentendo all’operatore di scegliere la configurazione più adatta alle proprie esigenze.

Infine, ci sono anche i torni CNC ad asse multiplo. Questa macchina è dotata di più assi di lavorazione, oltre al mandrino principale e all’asse verticale o orizzontale (a seconda della configurazione). Ciò significa che ci sono più direzioni in cui l’utensile può muoversi per realizzare parti complesse con maggiore precisione e velocità. 

In conclusione, ci sono diversi tipi di tornio a controllo numerico disponibili sul mercato per soddisfare le esigenze specifiche del cliente. A seconda del progetto da realizzare, potrebbe essere necessario optare per un particolare modello o configurazione in base alle proprie capacità tecniche ed esigenze produttive.